Logo
LogoHomePer i professionistiChi è Wefight?
Italia
Italiano
Visualizzare tutti gli articoli

L’ansia non mi fa dormire

CONSIGLIO
L’ansia non mi fa dormire
Vik Asma

Da: Vik

4 mesi fa

La frenesia delle nostre attività quotidiane ci tengono spesso occupati e ci impediscono di pensare troppo spesso alle cose che ci rendono ansiosi.  Meglio così!  Ma il problema è che tutto sembra tornare a galla non appena ci si mette a letto...  

Non appena chiudiamo gli occhi e spegniamo la luce, la nostra mente si agita e un pensiero segue l'altro! Ma per addormentarsi, bisogna riuscire a liberare la mente... 

 

Ma come si fa a non pensare a nulla?   

Un modo per non pensare a nulla è quello di concentrarsi su una cosa, spesso ripetitiva. Ecco perché alcune persone contano il numero di mattarelli presenti nella stanza per esempio. E funziona quasi sempre! Ma se vogliamo provare qualcosa di diverso, possiamo concentrarci su un altro esercizio di visualizzazione, qualcosa che monopolizzi la nostra attenzione, anche per un tempo molto breve: ad esempio una bella spiaggia che ritroviamo nei nostri ricordi, un altro luogo che ci sta a cuore, o uno scenario immaginario! L’importante è focalizzarsi su un’immagine che ci faccia sentire bene.  

Se ti sembra di non farcela, puoi anche stampare une bella foto trovata su internet e metterla sul tuo comodino per osservarla prima di spegnere la luce.  

  

Attenzione alle insidie: a volte sembra più facile addormentarsi con la TV accesa o guardando una serie televisiva. In realtà, la luce emessa dagli schermi disturba la secrezione di melatonina prodotta dal nostro corpo. Questo ormone è secretato dalla ghiandola pineale e ha la capacità di indurci in un vero sonno ristoratore. Il modo ideale per aiutare il nostro cervello a produrla è quello di evitare di esporci agli schermi e alla luce blu per almeno un'ora prima di andare a letto.   

Un buon libro funziona decisamente meglio!  

  

Giacomo Di Falco, psicologo  

  

Per ulteriori informazioni su come vivere meglio come paziente, scarica l'app di Vik che corrisponde alla tua malattia:  

Se vivi con l’Asma: https://app.adjust.com/i7l6yxj 

Se vivi con il Tumore Ovarico: https://app.adjust.com/itqe33e 

Se vivi con la Dermatite Atopica: https://app.adjust.com/q8carff 

Tutti gli articoli

CONSIGLIO

Cambiare casa quando si è paziente: ecco cosa sapere

Cambiare casa quando si è paziente: ecco cosa sapere

Traslocare è sempre fonte di stress. Con la casa piena discatole, bisogna ordinare, annullare contratti, dichiarare il cambio di indirizzo e svolgere tutta una serie di procedure amministrativeinterminabili. In questo articolo, Vik spiega tutto quello che devisapere per far sì che il tuo trasloco siameno stressante, soprattutto se si è affetti da una malattia. 

CONSIGLIO

4 consigli per vivere meglio con l'asma in inverno

4 consigli per vivere meglio con l'asma in inverno 

L'inverno si avvicina e l'aria diventasecca e fredda, il che costituisce un fattore scatenante degli attacch id'asma.  Incontriamo Aurelien, dottore in farmacia e esperto di prodottimedicali per l'asma. In questoarticolo, condivide i suoiconsigli su come affrontare l'inverno con l'asma.

CONSIGLIO

L'inverno influisce sulla sessualità: ecco delle soluzioni per porvi rimedio!

Perdita del desiderio sessuale, stanchezza, disturbi dell'umore sono tutti segnali che si manifestano durante il periodo invernale, momento in cui la luce naturale diminuisce. Scopri i consigli di Sebastien Landry per rimediare a questo problema.

CONSIGLIO

Un giorno nella pelle di un paziente

Un giorno nella pelle di un paziente

La quotidianità di un paziente non è facile. Le sfide che dobbiamo affrontare sono dovute all'impatto della malattia, che non è sempre facile da gestire. Sono Camille, una paziente affetta da dermatite atopica, e in questo nuovo articolo ti racconto una mia tipica giornata.

CONSIGLIO

Mamma e paziente: 4 consigli per fare attività fisica e godersi la vita in famiglia

Mamma e paziente: 4 consigli per fare attività fisica e godersi la vita in famiglia

Se sei mamma e, come me, sei affetta da una malattia cronica, so che spesso puoi sentirti stanca e sopraffatta dalla vita familiare e da tutto il resto. In questo articolo ti do tutti i miei consigli per aiutarti a gestire al meglio la tua condizione!

CONSIGLIO

Come la mia condizione di salute mi ha reso più consapevole dal punto di vista ecologico

Come la mia condizione di salute mi ha reso più consapevole dal punto di vista ecologico

Conciliare la vita quotidiana da paziente con le proprie scelte ecologiche non è sempre facile. Questo sentimento può sfociare nel senso di colpa e persino nell'eco-ansia. Ma non devi sentirti colpevole! Ecco alcuni gesti quotidiani per trovare un equilibrio tra i tuoi valori e la tua salute!